Atv, la svolta dell'elettrico. Entro la fine dell'anno i nuovi bus zero emissioni

Il progetto 28 ago 2022
Sulla strada Entro fine anno verranno acquistati da Atv i nuovi bus «full electric» Sulla strada Entro fine anno verranno acquistati da Atv i nuovi bus «full electric»

Silenziosi, confortevoli e ad emissioni zero. Sono i nuovi autobus full electric di Atv che vedremo circolare in città entro la fine di quest'anno, ultimo esempio in ordine di tempo di un'attenzione per la sostenibilità che l'azienda di trasporto pubblico scaligera ha sempre posto tra le sue priorità.

«La sensibilità per la sostenibilità fa parte da sempre del dna della nostra azienda - premette il presidente di Atv, Massimo Bettarello - come conferma il fatto che già oggi il 93 per cento degli autobus che circolano in città sono alimentati a metano, con emissioni quindi molto ridotte rispetto al gasolio, utilizzato dalla generalità delle aziende del settore. È però evidente come sia ormai necessario imprimere un'accelerazione al percorso che tende all'impatto zero del servizio di trasporto sul territorio. Certo non possiamo nasconderci che lo scenario in cui ci troviamo ad operare, dopo due anni di emergenza sanitaria e con una crisi internazionale dai contorni sempre più drammatici, rischia di rallentare i processi intrapresi ponendo nuovi ostacoli, legati soprattutto alle difficoltà di reperire materie prime e all'aumento dei costi di produzione, carburanti in primis - prosegue il presidente - teniamo conto poi che i prezzi di acquisto dei nuovi autobus in questo momento stanno raggiungendo livelli storicamente mai visti, con tempi di consegna lunghissimi, e non si intravedono inversioni di tendenza. A questo va affiancato, sul piano locale, l'incertezza legata ai tempi di indizione della gara per l'affidamento del servizio di trasporto pubblico, che attualmente Atv gestisce in proroga. Tempi, modalità e contenuti della gara - evidenzia ancora Bettarello - saranno discriminanti per le scelte in termini di investimenti, qualità e quantità degli interventi che Atv deve programmare, anche in tema di sostenibilità».

Al dì là delle difficoltà di contesto comunque, l'azienda di trasporti scaligera sta investendo energie e risorse per ridurre da un lato l'impatto ambientale della propria attività, dall'altro per rendere il trasporto pubblico più efficiente e competitivo nei confronti dei mezzi privati, operando sempre in piena sintonia con le istituzioni locali. Ne è segno concreto lo sblocco avvenuto in questi giorni da parte del Comune di Verona di un finanziamento statale di 10 milioni che l'amministrazione ha appunto destinato all'acquisto di nuovi bus elettrici.

All'acquisizione dei nuovi mezzi green sta già provvedendo Atv, con l'obiettivo di metterli in strada quanto prima, come precisa il presidente Bettarello:«I dieci milioni di finanziamento statale sbloccati dall'amministrazione comunale ci permetteranno di acquistare nell'immediato 20-25 autobus elettrici, cui se ne aggiungeranno altrettanti grazie ad una seconda tranche di contributi per il prossimo quinquennio 2024-2029».

Le gare per alcuni bus full electric finanziati attraverso i vari canali disponibili sono già state perfezionate dall'azienda per cui entro la fine dell'anno i primi sei autobus urbani lunghi 12 metri circoleranno in città, all'insegna della silenziosità e dell'assenza di emissioni inquinanti. In primavera se ne aggiungeranno altri quattro "corti" in grado di transitare nei punti viabilistici più critici, cui seguiranno le successive forniture. Ulteriori finanziamenti cui l'azienda avrà accesso permetteranno infatti di arrivare complessivamente all'acquisto di un centinaio di bus entro i prossimi 10 anni, riconvertendo così quasi tutta la flotta urbana alle zero emissioni. 

Un progetto di
Main partner
Partner
Media Partner