Il meglio del bio con «It’s organic»

03 nov 2021
In crescita l’agricoltura bio In crescita l’agricoltura bio

Il progetto di promozione «It’s Organic», approvato e co-finanziato dalla Commissione europea e presentato da due importanti organizzazioni di riferimento per i produttori bio, l’italiana Organic Link e la polacca Polska Ekologia.L’Europa, sceglie B/Open, rassegna esclusivamente b2b dedicata al bio-food in programma a Veronafiere i prossimi 9 e 10 novembre. B/Open è stata individuata da It’s Organic come manifestazione ideale per accrescere la consapevolezza dei consumatori nei confronti dell’agricoltura biologica europea e rafforzare la “brand identity” collegata al logo che identifica gli alimenti certificati secondo i rigorosi standard biologici stabiliti dall'Unione europea. Sono diversi i motivi di questa scelta da parte di It’s Organic, fra i quali gli approfondimenti rivolti alla formazione degli operatori e alla crescita complessiva delle filiere «organic», l’attenzione alle sfide e alle opportunità che la Politica agricola comune, le strategie comunitarie Farm to Fork e Biodiversity e il Piano nazionale di Ripartenza e Resilienza (Pnrr). Il claim coniato dai promotori è «Sii il tuo futuro: mangia biologico» e promuove l’agricoltura, la biodiversità e il biologico sui mercati di Italia, Germania e Danimarca con focus specifici rivolti a consumatore finale, trader e influencer. L’obiettivo della stessa Commissione europea, all’interno del Green Deal, è quello di arrivare ad avere il 25% della Superficie Agricola Utile-SAU dell’Unione europea coltivata in regime biologico. Nello specifico, l’attività di It’s Organic su B/Open prevede una presenza collettiva con una particolare attenzione anche ad aziende di piccole dimensioni per presentare agli operatori italiani, tedeschi e danesi prodotti di alta qualità ancora poco conosciuti ai consueti canali di distribuzione (dalla Gdo a quelli specializzati), ma con enormi potenzialità di posizionamento, grazie appunto alla qualità elevata. I convegni di «It’s Organic». Accanto alla parte espositiva il progetto It’s Organic organizzerà un momento di approfondimento dedicato alla GDO. Il 10 novembre (ore 15, Sala Blu) i riflettori saranno accesi sul dibattito «Gdo e biologico: tra prezzo e qualità. Consumi poco prevedibili e ascesa del salutismo pongono alla distribuzione il quesito: il biologico da che parte sta?». Nell’ambito del progetto It’s Organic, verranno organizzate specifiche attività riservate prevalentemente ai buyer che saranno in fiera.