Business e welfare la sintesi perfetta con la Fondazione Otb

ritratti d'azienda 10 giu 2021
Un impegno a tutto campo per un cambio di mentalità e tante azioni concrete per mettere in pratica la responsabilità sociale d'impresa Un impegno a tutto campo per un cambio di mentalità e tante azioni concrete per mettere in pratica la responsabilità sociale d'impresa

Pionieri nella moda e pionieri nella sostenibilità. Con il jeans che ha cambiato la storia del denim e con la onlus che ha rivoluzionato il concetto di impresa.Trovando, proprio nella Fondazione Otb, la sintesi perfetta tra business e welfare.Quella di Otb, il gruppo Only the brave di "mr Diesel" Renzo Rosso, è un modello aziendale che ha fatto (e che fa) scuola: la Otb Foundation guidata dalla vicepresidente Arianna Alessi è infatti, dal 2008 «il mezzo principale attraverso il quale esprimiamo il forte senso di responsabilità sociale del gruppo Otb».Una filosofia frutto di valori condivisi «che vanno oltre a quelli economici».E che hanno consentito all'associazione - situata operativamente nel quartier generale del brand Diesel (e di Maison Margiela, Viktor&Rolf, Marni, Amiri, Jil Sander) a Breganze - di realizzare oltre 250 progetti benefici in Italia e nel mondo.Partendo proprio dalle iniziative a "chilometro zero", ossia quelle pensate per i dipendenti e collaboratori delle società: l'asilo "Brave Garden", il "Food recovery program", per recuperare le eccedenze alimentari della mensa aziendale, l'iniziativa "Share your wardrobe", con l'obiettivo di raccogliere abiti usati da donare a chi ne ha bisogno. In primo piano la lotta alle disuguaglianze, con un'attenzione particolare a quelle di genere: in Italia è stato attivato "Mai più", il servizio d'ascolto, assistenza legale e psicologica, supporto lavorativo e abitativo per donne vittime di violenza. A Kabul è stato finanziato il "Pink Shuttle", il primo e unico bus-navetta al femminile per garantire la libera mobilità alle cittadine afghane.Al centro ci sono poi i bambini (la collaborazione con Piccolo Principe onlus per l'accoglienza, l'affidamento e l'adozione di minori abbandonati) e i giovani in difficoltà: è ormai storica l'alleanza con San Patrignano e "FarexBene" per combattere dipendenze, violenza, bullismo e cyberbullismo.Con lo scoppio dell'emergenza Covid, Otb è scesa in campo, letteralmente.In 10 giorni è stato avviato uno dei più grandi hub vaccinali del Veneto, ma fin dall'inizio la Fondazione ha donato quasi un milione di unità di dpi per ospedali e case di cura, è intervenuta per la riconversione di reparti ospedalieri, ha fornito beni di prima necessità alle famiglie e ha regalato centinaia di tablet e dispositivi per la Dad alle scuole italiane.Azioni concrete per mettere in pratica quella "responsabilità sociale d'impresa" che è fondamentale per uno sviluppo sostenibile: «Per noi significa adottare una politica aziendale che sappia coniugare gli obiettivi economici, sociali ed ambientali in un'ottica di sostenibilità per le generazioni future - spiega Alessi - la pandemia che stiamo vivendo ha aumentato la consapevolezza in ogni cittadino di quanto questa responsabilità sociale d'impresa sia importante, chiedendo urgentemente un cambio di passo, in tutti i settori e noi di Otb abbiamo lottato e continuiamo a farlo affinché questo non resti un desiderio ma diventi realtà».

In collaborazione con